Amianto, piano di lavoro

I moduli telematici possono essere compilati solo dagli utenti che accedono con CNS.
Descrizione: 

Prima di iniziare lavori di demolizione, di rimozione dell'amianto o di materiali contenenti amianto da edifici, strutture, apparecchi e impianti, nonché dai mezzi di trasporto, il datore di lavoro predispone un piano di lavoro (articolo 256 del Decreto Legislativo 09/04/2008, n. 81).

Il piano di lavoro prevede le misure necessarie per garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori sul luogo di lavoro e la protezione dell'ambiente esterno. Deve inoltre rispettare i contenuti del comma 4 dell’articolo 256 del Decreto Legislativo 09/04/2008, n. 81.

Il piano di lavoro deve essere presentato alla ATS (ex ASL) territorialmente competente almeno trenta giorni prima dell'inizio dei lavori. Se entro questo periodo l'organo di vigilanza non formula motivata richiesta di integrazione o modifica del piano di lavoro e non rilascia prescrizione operativa, il datore di lavoro può eseguire i lavori.

Se l'intervento edilizio ha per oggetto immobili con presenza di amianto, occorre allegare ricevuta di avvenuto deposito del piano di lavoro presso l'ATS (ex ASL) (articolo 256 del Decreto Legislativo 09/04/2008, n. 81). Solo con permesso di costruire è possibile allegare il piano di lavoro che lo Sportello Unico per l'edilizia provvederà a trasmettere all'organo di vigilanza (in applicazione dell'articolo 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001 n. 380).

Se non sai come predisporre la documentazione richiesta puoi consultare una guida veloce.



.:: Copyright© GLOBO srl - C.F. e Partita IVA 02598580161 - All rights reserved ::.

Lo Sportello telematico unificato  |  Diritti e Privacy  |  Credits